Lo studio delle opere d’arte si avvale da decenni di metodologie scientifiche che consentono di approfondire la natura dei materiali e di conseguenza di contribuire alla conoscenza delle opere e delle tecniche esecutive, alla caratterizzazione dello stato di conservazione e ad individuare prassi di restauro rispettose dei materiali. Alle indagini per immagini quali radiografia e riflettografia infrarossa si sono affiancate indagini di tipo chimico, fisico, mineralogico e biologico.

Verderame opera in questo ambito che rappresenta una delle sue attività prevalenti e collabora a progetti di ricerca e di innovazione tecnologica.

La ricerca tecnica ha come obiettivo la stretta relazione di dati analitici e immagine-opera d’arte, caratterizzazione e contesto. A tal fine la campagna diagnostica viene progettata in funzione della creazione di immagini multi-layer navigabili con hot point attivi per gli approfondimenti puntuali.

Verderame svolge le seguenti analisi diagnostiche:

  • Imaging multispettrale (Microfotografia, macrofotografia, fotografia in luce radente, fotografia UV, fotografia IR)
  • Riflettografia IR (1700 nm) a scansione in alta risoluzione spaziale e spettrale
  • Radiografia digitale ad alta risoluzione
  • Microscopia, per l’analisi di sezioni stratigrafiche lucide e sezioni sottili
  • Spettrometria FT-IR
  • Spettrometria FTIR di riflettanza portatile
  • Microanalisi al microscopio elettronico a scansione (SEM-EDS)
  • Fluorescenza dei raggi X (XRF)
  • Termografia
  • Monitoraggio ambientale e microclimatico